"Three Little Pigs" Observatory

Astrophotography by Massimo Bernardi (scroll down)

RUOTA IL TUO MOBILE DEVICE PER UNA MIGLIORE VISUALIZZAZIONE
***
ROTATE YOUR MOBILE DEVICE HORIZONTALLY FOR BETTER VIEW

Benvenuti - Welcome
T.L.P. Observatory


Location: Dalai Lama Village - Promiod, Valle D'Aosta - Italy

Stacks Image 30
Stacks Image 10
Stacks Image 8
Stacks Image 24
Stacks Image 22

Guarda il drone in volo sopra la zona dell'osservatorio
(si ringrazia Lucio Tellini)

Stacks Image 298
Stacks Image 265
Stacks Image 276


Osservatorio Remoto
"Three Little Pigs" ("I Tre Porcellini")
(TLP)

A partire dal luglio 2016 ho seguito l'esempio di alcuni amici del Gruppo Astrofili Dalai Lama per costruire un nuovo osservatorio remoto nella stessa zona. Così sostituii il mio precedente con uno capace di controllo e apertura remota del tetto. La scelta cadde sul TecnoShelter (acquistato presso TecnoSky), e intrapresi un progetto totalmente revisitato. Impiegai circa sei mesi per essere pienamente operativo e ora posso massimizzare il mio poco tempo a disposizione riprendendo immagini dalla mia casa a Novara. L'area astrofili può essere controllata tramite una connessione internet e tutte le azioni necessarie per portare a termine la sessione di astrofotografia sono possibili tramite il controllo remoto. E' anche presente una stazione meteo e alcune webcams per monitorare l'intera area giorno e notte da numerose posizioni con funzione di allarme e sorveglianza (immagini e video registrati su server). Di seguito alcuni scatti della costruzione. Molte grazie a Saro, Stefano, Giuseppe e in particolare a Lucio che mi hanno aiutato in questa avventura.


Unknown-1

New Remote Observatory
"Three Little Pigs"
(TLP)


Starting from July 2016 I followed some of my friends in
Dalai Lama Astro Group for building a new remote observatory in the same location. So I replace my old one box with a new capable of remote control and roll roof opening. My choice was the TecnoShelter obs (purchased at TecnoSky) and I began a new totally revisited project. It took about six months to be fully operative and now I can maximize my poor time doing images from my house in Novara. The astro-amateurs area can be managed via the internet connection and all the actions necessary for the imaging session are possible with remote control. There is also a weather station and several webcams to monitor the whole area day and night from multiple points of view with surveillance and alarm capabilities.(images and video-clips saves on our servers). Here are a few shots of the build. Many thanks to Saro, Stefano, Giuseppe and particularly to Lucio who helped me in this adventure.

Stacks Image 38
Stacks Image 44
Stacks Image 52
Stacks Image 46
Stacks Image 55
Stacks Image 48
Stacks Image 58
Stacks Image 251
Stacks Image 119
Stacks Image 280


Sono anche stati apportati alcuni cambiamenti negli accessori per l'imaging. Ho rimosso il rotatore, l'Ottica adattiva (AO) e la guida fuori asse per un nuovo sistema: l'ONAG (On Axis Guider - Guida In Asse, da Innovation Foresight. Questo device, che utilizza un prisma Beam Splitter, consente di ottenere una stella di guida sfruttando tutto il campo del sensore di immagine quando un CCD di guida di medio formato vi è collegato. Nel mio setup io uso la datata ma ancora solida SBIG ST10 XME per la ripresa e la SBIG ST 8300M per la guida. Quest'ultima copre un campo leggermente maggiore rispetto alla ST10 così da poter scegliere una qualsiasi stella in esso presente. Ciò porta alcuni vantaggi: un grande campo (e molte stelle) per la guida, nessun problema con il rotatore o il piccolo campo di una guida fuori asse, nessun problema nel dover riprendere i flat frames ogni volta che il rotatore veniva azionato. Inoltre la nuova caratteristica possibile grazie al software Optec FocusLock consente di stare perfettamente a fuoco durante l'esposizione evitando di fermare la sessione di ripresa per ricercare una stella per la messa a fuoco. Questo concetto ha molti vantaggi nel risultato finale con una FWHM che sarà la migliore possibile, evitando quindi l'uso di sistemi con ottica adattiva. Accanto al telescopio RC da 10" è posizionato il rifrattore apocromatico Takahashi FSQ 106N con un'altra camera SBIG STF 8300M e Ruota portafiltri ad 8 posizioni. Un piccolo rifrattore da 60mm e focale 228mm viene utilizzato per la guida in parallelo con una camera SBIG STì (o Orion StarShot). (Vedi i dettagli nella pagina dell'equipaggiamento).


Unknown-1

Also a few changes in my imaging train were made.  I removed the rotator, AO optics and Off axis guider for a new concept system: ONAG (On Axis Guider, from Innovation Foresight). This is a device that using a beam splitter could benefit of all guiding field of view if a medium-large detector is used for guiding. In my setup I have the old but rock solid SBIG ST10 XME for imaging and a SBIG ST8300 for guiding. The latter covers a field a bit bigger than the ST10 so to allow to choice any star on the field for guiding. This gives some benefits: a big field ( and many stars) for guiding, no problems with rotator and the small field of a OAG, no problems taking flat frames whenever rotator has moved. Also the new feature performed by Optec with FocusLock software allows to stay perfectly in focus during the exposure avoiding to stop the imaging  for GOTO routine to a focus star. This concept has many advantages on the final result with a FWHM as best as possible so an AO optic in not useless anymore. Side By Side to my 10” RC is the Takahashi FSQ 106N with a SBIG STF8300/CFW 8 positions. A little 60/228 refractor with a SBIG STì (or Orion StarShot) for guiding. (See details on the Equipment page)

Prima del TLP
(una breve storia)

Before TLP
(a brief history)

Stacks Image 94
Stacks Image 96
Prima del 2016il mio setup era sistemato accanto al mio caravan. All'inizio era assemblato manualmente ogni volta: treppiede, montatura, ottiche e camere ccd. I primi telescopi sono stati un Celestron C11 e un tripletto apocromatico William Optics Fluorostar 100/F 6.5). La montatura era la Vixen New Atlux con lo Skysensor 2000PC (per un pò ho avuto anche una Losmandy G11). Sulla destra il Fluorostar e la Vixen New Atlux sul balcone della mia casa.

*****

Before 2016 my setup was located near my caravan. At the beginning it was manually assembled each time: tripod, mount, optics and ccd cameras. First telescopes were Celestron C11 and William Optics Fluorostar APO Triplet 110mm@F6.5. Mount was Vixen New Atlux with Skysensor 2000PC (for a while I have also a Losmandy G11). On the right, Fluorostar and Vixen New Atlux in my house balcony.

Stacks Image 282

Nel 2005 una nuova montatura e una nuova ottica entrarono a far parte del mio setup: l'italiana 10Micron GM 2000 è una superba montatura equipaggiata con sistema computerizzato e capace di una portata di oltre 40 kg. Ugualmente italiana è l'ottica Richtey-Chretien da 10 pollici (250mm) F8 costruita da A&M (ora Officina Stellare), che sostituì il mio Celestron C11. Potete vedere l'ottica in parallelo al WO Fluorostar 110 e al piccolo rifrattore apocromatico alla fluorite Takahashi FS60C nell'immagine in basso a destra.


Unknown-1

In 2005 a new mount and a new optics came into my setup: Italian made
10Micron GM 2000 is a superb computed mount with 40 kg load capacity. Also made in Italy a Richtey-Chretien optics 10" @ f8 from A&M (now Officina Stellare) replaced my Celestron C11. You can see it side by side to FLT 110 Fluorostar and the little Takahashi FS60C APO fluorite refractor in the picture at bottom right.

Stacks Image 113
Stacks Image 261
Stacks Image 263

Inaugurazione del RC con alcuni amici - RC inauguration with some friends

Stacks Image 117
Stacks Image 284


Nel 2009 decisi di dare un alloggio alle mie ottiche e il progetto fu realizzato grazie all'aiuto del mio amico
Giovanni Bernardi (si, stesso cognome). All'inizio era situato accanto al mio caravan. Alcuni anni dopo fu spostata, sempre nel villaggio, in un'area dedicata agli astrofili, in cui una piccola "Tivoli Farm" stava per nascere… Il tetto veniva aperto manualmente.


Unknown-1

In 2009 I decide to give an accomodation to my optics and the project was realized thank to the help of my friend
Giovanni Bernardi (yes, same surname as mine). At the beginning it was located close to my caravan. A few years later it moved to a dedicated area of the village, in which a little "Tivoli Farm" is going to grow up… The roof was opened manually.

Stacks Image 126
Il progetto della "gabbia" - The "cage "project
Stacks Image 134
Misure per la posizione di parking - Measures for the telescope parking position

Uomini al lavoro! - Men at work!

Stacks Image 142
Stacks Image 146
Stacks Image 138
Stacks Image 144
Stacks Image 148
Stacks Image 140
I cablaggi tra l'osservatorio e il caravan vennero fatti passare sotto il terreno
The wiring between the observatory and the caravan were passed under the ground.

Progetto ultimato - Project completed

Stacks Image 175
Stacks Image 177
Stacks Image 292

L'anno 2009 portò anche altre novità. La prima: la ditta A&M divenne "Officina Stellare" e realizzò nuove e bellissime ottiche Richtey-Chretien. Così sostituii il mio RC con il nuovo Officina Stellare a traliccio in carbonio sempre 10" f8, con caratteristiche e migliorie qualitative significanti.


Unknown-1

The year 2009 also brought two new features. The 1st one: the A&M company changes to "
Officina Stellare" and realizes new beautiful and fine Richtey-Chretien optics. So I replaced my RC with the new Officina Stellare carbon truss RC 10" f8, with significantly better quality features.

Stacks Image 196
Stacks Image 208
Stacks Image 192
Stacks Image 206
Stacks Image 194
Stacks Image 202
Stacks Image 294

La seconda novità: l'osservatorio fu trasferito in un'altra area totalmente dedicata agli astrofili situata circa 200 metri distante dalla precedente. Vendetti il mio caravan e acquistai un piccolo alloggio a La Magdeleine, (circa 3 km di distanza), un grazioso paesino di montagna a 1600 mt di altitudine, combinando di conseguenza astronomia e vacanze. Accanto all'osservatorio costruimmo un prefabbricato in legno che divenne la stanza di controllo. Ancora, il mio amico Giovanni mi aiutò in questo progetto.


Unknown-1

The 2nd feature. The observatory was set in an area of the village about 200 meters away from the first one. I sold my caravan and bought a small house at
La Magdeleine (about 3 km away), a nice nearby village at 1600 mts of altitude, combining astronomy and vacations. Next to the telescope house I built a small wooden house that became my control room. Again, my friend Giovanni helped me with in this project.

Ancora uomini al lavoro! - Men at work again!

Stacks Image 219
Stacks Image 221
Stacks Image 227
Stacks Image 215
Stacks Image 247
Stacks Image 239
Stacks Image 217
Stacks Image 223
Stacks Image 229
Stacks Image 231
Stacks Image 249
Stacks Image 233

La mia stazione di controllo - My control room.

Stacks Image 243
Stacks Image 296

Per alcuni anni ho trascorso le notti all'interno della stanza di controllo riprendendo immagini. In seguito, sentii la necessità di ottenere il massimo dal tempo a mia disposizione. Troppe le sessioni a non essere sfruttate quando i miei impegni di lavoro, le belle nottate o il buon seeing non coincidevano che il tempo libero. L' Osservatorio "Three Little Pigs", la postazione remota che posso controllare da molti km di distanza, nacque prima nella mia mente e conseguentemente sul campo.


Unknown-1

For a few years I spent nights inside the wooden house taking pictures of the sky. Than, I felt the need to make the most of the time available. Too few sessions can be used when not occupied by my work and when good nights and good seeing do not coincide with the weekend or my free time. "Three Little Pigs Observatory", the remote observatory that I can manage even at many kilometers away, was born first in my mind and then on the field consequently.